martedì 26 agosto 2014

Recensione: "Quello che c'è tra noi"

Ciao, ragazzi! Come stanno andando le vacanze? Oggi sono di pessimo umore, per colpa del mal di testa, quindi la recensione sarà un pò confusa. Mi scuso in anticipo.
Casa editrice: Deagostini
Prezzo: 14,90 euro
Pagine: 432
Trama: I Garrett sono l’esatto contrario dei Reed. Chiassosi, incasinati, espansivi. E non c’è giorno che, a insaputa di sua madre, Samantha Reed non passi a spiarli dal tetto di casa sua, desiderando di essere come loro... finché, in una calda sera d’estate, Jason Garrett scavalca la recinzione che separa le due proprietà e si arrampica sul pergolato per raggiungerla.
Da quel momento tutto cambia e, prima ancora di rendersene conto, Sam inizia a trascorrere ogni momento libero con il paziente e dolce Jase, a cui piace fare tutto quello “che richiede tempo e attenzione”, come dedicarsi agli animali, riparare oggetti rotti e soprattutto... provare a far breccia nel cuore della sua diffidente vicina. Perché non c’è nulla di più appagante che riuscire a strappare un sorriso alla ragazza della porta accanto.
La mia opinione: Non avevo molte aspettative, ma di sicuro le ha superate abbondantemente. Questo è il primo libro di una duologia. La storia narra di una ragazza, Samantha Reed, bella, ricca e intellingente. Vive con sua mamma e sua sorella.Sua sorella, Tracy, una ragazza che fa di tutto per attirare l'attenzione della madre. Sua madre, Grace, è una figura apparentemente severa e una senatrice. Grace sembra disprezzare i Garret, i vicini di casa, ma in realtà prova rabbia verso il marito per averla lasciata da sola con due bambine. I Garret sono una numerosa famiglia chiassosa. Samantha è molto curiosa nei loro riguardi e li guarda quotidianamente desiderando di essere con loro. Grace vuole che la figlia si comporti in un certo modo, perchè desidera vincere le elezioni. In questo libro non si trova solo un amore appassionato e dolce. In questo romanzo si parla anche di come una madre diventa cinica e senza rimorsi per diventare senatrice sotto l'influenza di Clay Tuker, il suo nuovo fidanzato. Si parla anche della lealtà verso una madre o una sorella, dei valori della vita, del valore che ha una famiglia per certe persone. Samantha è una di quelle persone leali, ma che hanno dei principi. Samantha riuscirà a comprendere là dove la madre non ha compreso. Certi valori glieli trasmetterà la famiglia Garret, facendole capire cosa si prova ad avere una famiglia presente. Ci sono stati George Garret, Andy Garret, Jase Garret, Tim Mason e Petsy Garret sono stati i personaggi a cui mi sono affezionata di più. George Garret è uno dei figli più piccoli ed è molto intelligente. Andy Garret è una tra i figli più piccoli ed è una ragazza alle prese con la sua prima cotta. Jase Garret è un ragazzo che si interessa agli animali, alla natura e a tutto quello che richiede passione e dedizione. Tim Mason è il fratello della migliore amica di Samantha, da quando è stato cacciato dalla scuola si ubriaca spesso e si droga. Petsy è la più piccolina, ma non fa certo meno confusione degli altri.  Il secondo tratterà la storia d'amore tra Tim Mason e Alice Garret. Non vedo l'ora.
Questo romanzo ve lo consiglio, non è il solito young adult. 

Nessun commento:

Posta un commento