mercoledì 14 ottobre 2015

Chiacchiere autunnali e recensione: "contratto finale" di Jennifer Probst

'Sera, ragazzi! Come state? E' da un po' di tempo che non pubblico post per impegni scolastici e vari che, a fine giornata, mi stancano. Sto leggendo, molto lentamente, "implosion" di M.J. Heron, ma penso che per fine settimana o la prossima settimana posterò la recensione. Ieri mi hanno comprato il nuovo romanzo di Corinna Bomann che mi incuriosisce molto e, credo, sarà una delle mie prossime letture. Questo era per tenervi aggiornati sulle mie letture. Per quanto riguarda quello che non è pertinente al mondo libresco, è stata trasmessa in Italia la prima puntata di the vampire diaries settima stagione. Dopo questa notizia bellissima passo alla recensione.

Titolo Contratto Fatale
Autrice Jennifer Probst
Editore Corbaccio
Pagine 320
Prezzo € 13,90
Trama Il miliardario italiano Michael Conte deve trovare una moglie a tutti i costi per permettere alla sorella di sposarsi: queste sono le regole imposte dalla sua famiglia, che lui antepone a tutto. E quando scopre che l’amica e fotografa Maggie Ryan sarà a Milano per fare un servizio di moda, decide di presentarla ai suoi come la sua fidanzata. Che importa se Maggie è una donna emancipata, indipendente e dominatrice… E che importa se in realtà Maggie è l’ultima persona che Michael vorrebbe come moglie, anche se è la prima che vorrebbe nel proprio letto! Convinta del fatto che Michael sia in realtà innamorato della sua amica nonché cognata Alexia, Maggie decide di stare al gioco, purché lui stia lontano da Alexia.
E anche se non è affatto attratta da Michael, che le sembra troppo freddo e prepotente. Certo, una volta che i due sono arrivati in Italia, le cose sembrano assumere tutta un’altra prospettiva e fra Maggie e Michael si crea una tensione erotica inimmaginabile e insostenibile.
La mia opinione:
In questi giorni sono sempre molto sintetica, quindi non vi arrabbiate se sono molto coincisa. Maggie, protagonista femminile, ha vissuto la sua infanzia in una famiglia disagiata. Michael, protagonista maschile del libro, ha sempre messo la sua famiglia davanti a tutto e tutti. Avendo subito una grave perdita, Michael, si è assunto il ruolo del papà all'interno della famiglia, senza però assumersi il ruolo di fratello, confidente e amico con le sue sorelle. Infatti, Michael ha tre sorelle, una più diversa dall'altra, quella che mi ha colpito maggiormente è Carolina. E' una ragazza che non sa assolutamente nulla del mondo ma, piano piano proverà a crescere. Grazie ad un aiutino da parte di Maggie, la famiglia Conte si chiarirà, finalmente. Per quanto riguarda Maggie, ha un fratello, Nick, già protagonista nel romanzo precedente, e Alexa, moglie di Nick e protagonista femminile nel precedente romanzo. La storia è molto simile agli altri romanzi, a me piacciono molto i personaggi ben definiti con relativi caratteri e i temi che trattano. In questo libro sono trattati molto bene i temi della crescita e dell'infanzia. E' molto interessante come l'infanzia abbia un valore così determinante per lo sviluppo del carattere, ma anche della personalità.
Spero la recensione vi sia piaciuta e scusatemi per il ritardo. Buona serata 

Nessun commento:

Posta un commento