domenica 20 dicembre 2015

Recensione: "Niente di ufficiale" di Katia Anelli

Sera, ragazzi! Mi è mancato tantissimo, in questo periodo, scrivere sul blog. Sono sempre di fretta o devo studiare. Il giorno dovrebbe durare di più. Oggi, forse, ce la posso fare a pubblicare una recensione.


Dettagli prodotto
Autore: Katia Anelli
Editore: auto pubblicato
Prezzo: 1,49 euro
Pagine: 230
Trama: Sara è una giornalista freelance che per mantenersi lavora come impiegata in una concessionaria, ma finalmente ha l'occasione di fare carriera.


Due uomini sulla sua strada. Andrea: sexy, travolgente ed impenetrabile. Tommaso: attraente, ammiccante e disponibile.
Un terribile naufragio. Un processo. Un reportage da realizzare.
Tutti quanti vogliono conoscere la verità... ma Sara saprà reggerla?

Recensione:
Wow, ragazzi, wow. Non riesco a dire altro. L'ho letto sul mio telefono e mentre leggevo chi mi stava vicino mi dava della matta per le risate chiassose o per l'urlare un nome contro il telefono. La storia mi è piaciuta tantissimo e il personaggio di Sara è fantastico. Sara, la protagonista femminile, lavora in una concessionaria di auto di lusso. E' qui che Incontriamo un secondo personaggio un po' bizzarro, Jessica, la collega di Sara. Le due hanno un rapporto molto particolare, ma migliore in confronto ad altri rapporti presenti nell'ufficio. Non vi dirò del protagonista maschile perché è tutto da scoprire. Andrea e Tommaso sono quasi l'opposto l'uno dell'altro a parte una cosa che hanno in comune: il dolore. Lo affrontano in maniera diversa ma è sempre dolore. Questo romanzo non è solo una bellissima e travolgente storia d'amore ma cela anche un mistero. Leggendolo avrete dei sospetti ma non sarà facile scoprire la vicenda completa. Io non so come spiegarvi quanto sia bello ed entusiasmante, ricco di personaggi particolari.
Dopo questa brevissima recensione vi auguro una buona serata. 

Nessun commento:

Posta un commento