sabato 30 gennaio 2016

Recensione: "Waiting" di Erika Vanzin

Sera, ragazzi. Oggi recensione, finalmente sono tornata. In questo periodo il tempo scarseggia e tra una cosa e l'altra arrivavo la sera stanca. Ci sono stati molti cambiamenti nella mia vita e spero vada tutto secondo i piani. Spero di trovare più tempo per scrivere.


Prezzo: 10,40 euro
Casa editrice: CreateSpace Independent Publishing Platform
Pagine: 320
Sinossi:Alex è un cantautore esordiente di ventisei anni con grandi sogni per il futuro e un sacco di problemi. Emily è una diciottenne con un passato difficile e un presente ancora più problematico. Si incontrano in una Londra contemporanea piovosa e poco ospitale che li vedrà lottare con le loro insicurezze e dipendenze. È un incontro a tratti difficile che obbligherà entrambi a crescere e a dare una svolta alla loro vita non prima, però, di aver toccato il fondo. Una discesa che li porta a guardarsi dentro e fare i conti con i propri demoni.
La mia opinione:
Ho letto questo libro sul cellulare, l'ho divorato gustandomi ogni dolore, ogni lacrima ed ogni amaro sorriso che mi provocava. Di sicuro è stata per me una lettura intensa forse per le tematiche che essendo adolescente e a contatto con determinate scelte, mi ritrovo nei protagonisti. Spero di essermi spiegata e di non aver fatto confusione. E' una storia che si basa molto su sentimenti e scelte dei personaggi. Ho amato Alex come personaggio in tutte le sue sfumature, dal ragazzo sul palcoscenico, al ragazzo premuroso e protettivo. Emily l'ho apprezzata col tempo, nei momenti in cui abbassava le sue barriere, è un personaggio ben inserito che si impara ad amare con il trascorrere delle righe. L'ambientazione suggestiona molto durante la lettura e segue molto bene le vicende della storia. Lo consiglio tantissimo.
Ora vi lascio. Buona serata.

Nessun commento:

Posta un commento